home EMERGENZA CORONAVIRUS: INDENNITà PER IMPRESE E PROFESSIONISTI
 

Emergenza Coronavirus: indennità per imprese e professionisti

 

                         Indennità INPS per Artigiani e Commercianti
                        e per gli iscritti alla gestione separata Inps

Il Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18 (Decreto Salva Italia) tra i numerosi provvedimenti adottati ha anche previsto alcune indennità in favore:

  • dei lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’Ago – tra cui artigiani e commercianti, purché non titolari di pensione e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie: è prevista un’indennità, relativa al mese, di marzo, pari a € 600,00
     
  • dei liberi professionisti titolari di partita Iva attiva alla data del 23 febbraio 2020 e ai lavoratori titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa (co.co.co) attivi alla medesima data, iscritti alla Gestione separata INPS, non titolari di pensione e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie: è riconosciuta un’indennità, relativa al mese di marzo, pari a € 600,00.

 

                     IMPORTANTE

 

L’indennità, che non concorre alla formazione del reddito, viene erogata dall’INPS, previa domanda presentata on-line dal singolo contribuente.

Inoltre, ad oggi (giovedì 19 marzo 2020) l’INPS non ha ancora provveduto alla predisposizione della procedura necessaria all’ottenimento di detto beneficio. Siamo in attesa di chiarimenti, delle circolari esplicative e dell’attivazione degli specifici canali telematici necessari per presentare le domande.
 

Da quanto traspare, ma la situazione è in continua trasformazione, sembra che ogni richiedente il contributo (ad es. il singolo commerciante) dovrà presentare la domanda per richiedere l’indennità accedendo al portale INPS con le PROPRIE CREDENZIALI PERSONALI (codice fiscale e pin, oppure identità digitale come CNS, Spid, ecc.), compilando un’apposita pratica.


Pertanto, ad oggi, è indispensabile poter accedere personalmente al sito INPS e qualora non siano ancora state richieste le credenziali è quantomeno opportuno attivarsi in tal senso.

 

Si precisa che l’accesso al sito INPS è possibile tramite, alternativamente:

Queste modalità operative di accesso non sono semplici e accessibili per tutti, considerando il particolare momento che stiamo vivendo, la difficoltà nell’accedere ad uffici pubblici (molti dei quali chiusi al pubblico), gli obblighi sanitari di mantenere distanze di sicurezza dalle altre persone e quindi le difficoltà nel relazionarsi per consulenze.

 

Il Pin richiesto sul sito INPS, ad esempio, necessità della spedizione a casa di una parte del codice: già normalmente richiedeva una quindicina di giorni, oggi con i comprensibili ritardi nelle consegne postali, questo lasso di tempo può essere più lungo.
Inoltre il Pin ricevuto non va bene, ma dovrà essere ‘trasformato’, sempre dal sito INPS, in un PIN dispositivo.

Sembrerebbe inoltre che, visto il limitato stanziamento di risorse, l’INPS attiverà una procedura di ‘click day’: in pratica le risorse saranno assegnate, sino ad esaurimento, solo a chi sarà più veloce nel presentare on-line la domanda. 

Una procedura inammissibile in un paese civile e che vede la ferma contrarietà di Confcommercio: in questo senso è già stata presentata al Governo, da Confcommercio nazionale, un’apposita istanza di rivedere le proprie posizioni.

 

Come potete ben capire, le procedure, per quello che si conosce oggi, sono difficoltose: auspichiamo che le istituzioni se ne rendano conto, viste anche le nostre segnalazioni, e che adottino modalità semplificate per l’erogazione di queste e di tutte le indennità, contributi, ecc. legate all’emergenza Coronavirus. E’ necessario inoltre incrementare gli (insufficienti) stanziamenti attuali.

Confcommercio Ascom Luino, così come tutto il sistema Confcommercio nazionale, sta esercitando tutte le pressioni necessarie al fine di razionalizzare la concessione dell’indennità: siamo a disposizione degli associati per eventuali chiarimenti.


Facciamo però presente che, in ottemperanza alle disposizioni sanitarie delle autorità, il personale Ascom presente in ufficio è in numero ridotto e non riceviamo pubblico.

Questo premesso, siamo in attesa delle opportune delucidazioni che, ci auguriamo, tengano conto dell’emergenza, mettendo in primo piano il sostegno a imprese e lavoratori, evitando inutili complicazioni burocratiche.

 

La situazione è in continuo mutamento: ricordiamo che sul nostro profilo Facebook @AscomLuino e sul nostro sito web www.ascomluino.com pubblichiamo aggiornamenti e novità, ma vi invitiamo comunque a consultare i siti istituzionali.

 

Confcommercio Ascom Luino si sta impegnando, nonostante le limitazioni e difficoltà operative, ad assistervi. Non è facile, ma facciamo del nostro meglio.

Un cordiale saluto.

 

Luino, 19 marzo 2020

 

                                                                                                                      F.to Il Direttore                                                                                     Dr. Luca Maria Gobbato

 

Guarda anche:

Inserisci i tuoi dati

Password persa? 

Ricorda Password:

NO

SI

Procedura Ripristino Password.

Inserisci l'email con la quale ti sei registrato e clicca Ripristina.
Riceverai un'email con un link che ti permetterà di scegliere una nuova password.